Norme inerenti la tutela della salute e la sicurezza sul luogo di lavoro

Norme inerenti la tutela della salute e la sicurezza sul luogo di lavoro

  • Quali sono i vostri obblighi in materia di sicurezza sul lavoro e di protezione della salute?

Gli obblighi del datore di lavoro in tema di tutela della salute e della sicurezza sul luogo di lavoro sono sanciti dal diritto pubblico (art. 6 cpv 1 e 3 LL e art. 82 cpv 1 e 2 LAINF) e dal diritto privato (art. 328 cpv 2 CO) a cui fanno seguito le ordinanze OLL1, OLL3, OPI e OAINF.

Il datore di lavoro ha una visione d’insieme delle attività svolte nella sua azienda e quindi dei rischi per la salute che ne derivano ed è quindi giusto che sia responsabile della tutela della salute e della sicurezza sul luogo di lavoro. Solo la direzione può garantire la sicurezza di tutto il sistema aziendale e dare istruzioni vincolanti in materia a tutti i suoi dipendenti.

Ricordiamo che in numerose aziende le assenze per infortunio o malattia rappresentano un fattore economico e redditizio da non trascurare.

E’ quindi fondamentale che il datore di lavoro provveda a:

  1. valutare i rischi derivanti dall’attività svolta per la salute e la sicurezza dei dipendenti;
  2. disciplinare le competenze in materia di sicurezza sul lavoro e protezione della salute dei lavoratori (OLL3 art. 7 cpv 1);
  3. disciplinare dettagliatamente l’esecuzione di lavoro connessi con pericoli particolari
  4. adottare tutte le disposizioni e tutti i provvedimenti necessari per salvaguardare e migliorare la tutela della salute fisica e psichica (OLL3 art. 2 cpv 1)
  5. comunicare al personale le disposizioni e prevedere l’eventuale formazione;
  6. imporre le disposizioni in materia e farle rispettare (OPI art. 6 cpv 3).

La direttiva MSSL 6508 in vigore dal 2000 e revisionata nel 2007 è applicabile a tutte le aziende operanti in Svizzera e ha lo scopo di prevenire gli infortuni e le malattie professionali e salvaguardare la salute dei lavoratori.

Questa direttiva prevede che il datore di lavoro valuti i rischi aziendali, elabori il proprio manuale della sicurezza e che lo metta a disposizione durante i controlli eseguiti dalla autorità preposte (Commissioni Paritetiche Cantonali, SUVA o Ispettorato del Lavoro). Occorre poi riesaminare regolarmente le misure ed i dispositivi di protezione. Per aziende esposte a pericoli particolari è necessario il riscorso agli Specialisti della Sicurezza sul Lavoro.

In caso di ispezioni eseguite da parte dell’Ufficio Ispettorato del Lavoro è fondamentale, anche per le aziende che svolgono prettamente attività terziarie all’interno di ufficio, poter dimostrare che il datore di lavoro ha provveduto a valutare i rischi per la salute e la sicurezza dei propri dipendenti e disciplinare le disposizioni a tutela delle stesse in un “Manuale della Sicurezza”.

Vi invitiamo quindi a voler prendere visione del materiale presente al seguente link: https://www4.ti.ch/dfe/de/uil/legge-infortuni/gestione-della-sicurezza/ e verificare l’esistenza delle procedure e dei documenti di cui sopra all’interno della vostra Azienda.

Il nostro studio potrà senz'altro supportarvi per la stesura del manuale e l'applicazione pratica delle misure di sicurezza sopra menzionate. Non esitate a contattarci